L’Arco dei Carafa a Bruzzano

Questi brandelli di antichi muri, queste grotte scavate nella nuda roccia, sono sopravvissuti ai terremoti e all’incuria, (spesso anche alla scarsa considerazione dei luoghi che ad esempio ha portato al riutilizzo della grotta come stalla) e ci parlano di un passato importante per quest’area, l’Arco dei Carafa è l’esempio più importante.

L’opera fu costruito nel XVII secolo e dedicato alla famiglia dei Carafa, principi di Roccella e duchi di Bruzzano.

L’orientamento ad est è analogo a quello dell’arco della Porta dei Vescovi di Gerace. L’arco aveva chiaramente funzioni celebrative e non difensive.

L’opera è costruita in mattoni e calce e poi rivestita con un intonaco che successivamente venne dipinto.

L’intento trionfalistico viene ulteriormente esaltato dalle 4 lesene per lato e dagli affreschi ancora oggi chiaramente leggibili (che richiederebbero però intervento protettivo) tra i quali scorgiamo anche lo stemma dei Carafa della Spina. L’architettura è poi sormontata dall’alloggiamento dove un tempo la meridiana indicava l’ora che dato l’orientamento i costruttori vollero doppia, infatti il verso di questo alloggiamento presentava una seconda meridiana che indicava le ore per il pomeriggio.

Oggi l’arco sembra voler sfidare il tempo con la sua maestosità che si staglia ancor più netta tra quelle rovine che si adagiano sulle strade di Bruzzano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...